Kumar V, Yadav AK, Lal A et al. J Am Soc Nephrol 2017; 28:3100–3108

BACKGROUND: Il deficit vitaminico D si associa ad un aumento della mortalità nei pazienti con CKD e la supplementazione con vitamina D potrebbe ridurre il rischio di patologia cardiovascolare in CKD.

METODI: In questo studio randomizzato, controllato e in doppio cieco, è stato indagato l’effetto del trattamento con colecalciferolo sulla funzione vascolare in 120 pazienti di entrambi i sessi, di età compresa tra i 18 e i 70 anni, con insufficienza renale non diabetica in stadio 3-4 e carenza vitaminica D (25-diidrossivitamina D ≤ 20 ng/ml). I pazienti sono stati randomizzati a ricevere due dosi orali di colecaciferolo (300.000 UI) o placebo al basale e dopo 8 settimane. L’endpoint primario dello studio è stata la variazione della dilatazione flusso-mediata dell’arteria brachiale endotelio-dipendente a 16 settimane. Endpoint secondari sono stati la variazione della velocità dell’onda sfigmica e dei markers bioumorali.

RISULTATI: La supplementazione con colecalciferolo ha indotto un aumento significativo della dilatazione flusso-mediata dell’arteria brachiale endotelio-dipendente a 16 settimane rispetto al placebo (differenza tra gruppi: 5.49%; CI 95% 4.34-6.64; p<0.001). Il trattamento inoltre ha indotto variazioni favorevoli significative della velocità dell’onda sfigmica e dei livelli circolanti di IL-6.

CONCLUSIONI: Nei pazienti non diabetici con insufficienza renale in stadio 3-4 e con carenza vitaminica D la supplementazione con vitamina D migliora la funzione vascolare.

©2020 Gruppo Italiano per lo studio dei BISfosfonati

Scrivi alla segreteria

Per qualsiasi informazione sull'iscrizione alla società G.I.BIS. Scrivi alla segreteria.

Invio

Entra con le tue credenziali

oppure    

Dimenticate le credenziali

Create Account